exlibris20

just twenty years ago

Mese

dicembre 1996

Un viaggio nelle narrazioni

Il numero 4 di ex libris era un numero crossmediale, diremmo oggi. Un numero in cui si parlava di teatro, musica, fumetto, di letteratura di genere e di grandi classici. Era un numero argentato, natalizio. In questo numero il protagonista… Continua a leggere →

Falange armata

Verbale di sommario interrogatorio dell’indiziato libero Lucarelli Carlo. Nell’anno 1996, addì 23 novembre, davanti a noi ufficiali di polizia giudiziaria è presente Lucarelli Carlo, di anni 35, sottoposto a sommarie indagini per il reato di pubblico esercizio di letteratura di… Continua a leggere →

Varca la linea d’ombra!

Un giovane marinaio decide, senza una ragione apparente, di cambiar vita sbarcando dalla sua nave per allontanarsi definitivamente dal mare e dalle navi: l’ambiente che fino ad allora aveva costituito il suo mondo. Quando ha già liquidato l’impiego, riceve, inattesa,… Continua a leggere →

Cieli Sintetici

Cyberpunk: il fenomeno scoppia nell’84 con l’uscita di Neuromante, l’opera prima del canadese William Gibson, che dà una seria scrollata all’immaginario collettivo imponendo un nuovo modo di fare fantascienza. La storia è un classico del genere. C’è Case, un hacker-cowboy,… Continua a leggere →

Codice d’accesso: Musica!

Giovani scrittori, ultima generazione, codice d’accesso: Musica! Isabella Santacroce, Enrico Brizzi, Irvine Welsh, tanto per citarne alcuni… Nelle loro pagine la musica è nell’aria, negli spazi, nelle stanze; è nelle menti e nell’anima dei personaggi, la cui esistenza scorre attraverso… Continua a leggere →

La saudade di Tabucchi

  “Io scrivevo prose bizzarre e vagamente surrealistiche…” Così lui stesso, di recente, ha voluto definire gli esordi del suo mestiere di narratore. Allora Antonio Tabucchi era uno studente della facoltà di Lettere, a Pisa, ma le sue antenne si… Continua a leggere →

Valerio Magrelli. Soltanto il tempo veramente scrive

Essere matita è segreta ambizione. Bruciare sulla carta lentamente e nella carta restare in altra nuova forma suscitato. Diventare così da carne segno, da strumento ossatura esile del pensiero. Ma questa dolce eclissi della materia non sempre è concessa. c’è… Continua a leggere →

Psyco-logicamente parlando

Un furto. Una donna in fuga per raggiungere l’uomo che ama. Un solitario e lugubre motel nella tranquilla provincia americana. Una mente sconvolta dalla follia. Il destino in agguato. Questi, in breve, elementi ormai noti della trama di un thriller… Continua a leggere →

L’ansia dell’attesa

Con Aspettando Godot Samuel Beckett mette in scena, nel 1952 a Parigi, la sua visione grottesca e assurda dell’esistenza umana. La rappresentazione avviene in due atti e si svolge all’aperto, sotto un albero. Nel primo atto i due protagonisti, Vladimir… Continua a leggere →

Presunto innocente

La letteratura giudiziaria è un genere letterario dai contorni incerti che vive sospeso fra i ritmi del giallo e le profonde riflessioni dei romanzi. È una miscela di sentimenti, suspense e verità inappellabili.   No, non è un’aula di tribunale,… Continua a leggere →

Aldo Busi: un autentico ragazzo di campagna

  “Il romanzo è per me il tempo della concentrazione e della capitalizzazione delle mie energie, ma, quando l’ho finito voglio tornare a essere me stesso: un dissipatore della mia vita. Strana combinazione quindi: da un lato c’è il tempo… Continua a leggere →

Microautobiografia di un fumettaro

Si è portati solitamente a credere che il lavoro del disegnatore alias il fumettaro non rientri appieno nella sfera professionale, e che il succitato non aspetti altro che commissioni gratuite allo scopo di diletto, limitando il campo d’azione alla sola… Continua a leggere →

Marguerite Yourcenar: l’altro dell’uomo

La scrittura è necessità essenziale ed è l’unico modo che un essere abbia per dirigersi verso il senso delle cose. Marguerite Yourcenar va verso le cose cercando di ritrovare e di raccontare quella nostalgia del passato che dà corpo ai… Continua a leggere →

© 2017 exlibris20

Up ↑