exlibris20

just twenty years ago

Mese

aprile 1997

Un caffè molto dolce

Forse non vi sarà mai capitato di sentire parlare di Severino Di Giovanni, un anarchico abruzzese, realmente esistito, morto in Argentina nel 1931. In effetti, qui da noi è poco conosciuto. E poi, ha vissuto quasi tutta la sua vita… Continua a leggere →

I Viceré

Chi è interessato al discorso storico e in particolare al periodo storico del Risorgimento, non può assolutamente mancare di leggere questo romanzo. A tutti gli altri consiglio di leggerlo ugualmente dal momento che il libro offre spunti molteplici. A voler… Continua a leggere →

Ri-leggere Pasolini

“Il popolo romano esprime dolore e sgomento per la fine tragica e violenta di PIER PAOLO PASOLINI artista e studioso tra i più significativi dell’Italia di oggi […]” (Volantino FGCI, 1975) “{PIG}3 […] SCHIFO […] BLASFEMO, COPROLALO […] PARTITO C…… Continua a leggere →

Gente in Aspromonte

“Non è bella la vita dei pastori in Aspromonte”. Questo è l’esordio del lungo racconto ambientato nelle montagne più ostili della Calabria. Suona come un avvertimento e come un’intimazione ad abbandonare immediatamente ogni velleità evasiva e di divertimento. Corrado Alvaro… Continua a leggere →

Massimo Bontempelli. Il “realismo magico”

  “L’immaginazione non è il fiorire dell’arbitrario, e molto meno dell’impreciso. Precisione realistica di contorni, solidità di materia ben poggiata sul suolo e intorno come un’atmosfera di magia che faccia sentire, traverso un’inquietudine intensa, quasi un’altra dimensione in cui la… Continua a leggere →

Dino Campana. Una pericolosa cometa

LA CHIMERA Non so se tra rocce il tuo pallido Viso m’apparve, o sorriso di lontananze ignote Fosti, la china eburnea Fronte fulgente o giovine Suora de la Gioconda: O delle primavere Spente, per i tuoi mitici pallori O regina… Continua a leggere →

Liberate Lucio Piccolo: secondo appello

“Mobile universo di folate / di raggi, d’ore senza colore, / di perenni transiti, di sforzo / di nubi: un attimo ed ecco mutate / splendon le forme, ondeggian millenni. / E l’arco della porta bassa e il gradino liso… Continua a leggere →

La guerra è sempre (la sconfitta di un giusto)

Amaro destino, quello di Primo Levi. Precocemente segnato dalla persecuzione razziale, dalla malattia e dalla prematura scomparsa del padre, chiamato come molti della sua generazione a scelte drammatiche (verrà catturato durante un rastrellamento in montagna, mentre tenta di unirsi alle… Continua a leggere →

Gadda risponde a Moravia

Brano tratto da: «Per favore, mi lasci nell’ombra», interviste a Carlo Emilio Gadda 1950-1972 (ed. Adelphi), scelto da Bruno Ruffilli. Come tante tessere queste interviste costruiscono il mosaico Gadda. Un mosaico non proprio nitido, vista l’introversa e reticente personalità dello… Continua a leggere →

I racconti di Dino Buzzati

Sette sono i messaggeri. Il figlio del re è partito per esplorare il regno di suo padre. Pensava di raggiungere i confini in breve, ma sono passati giorni mesi anni ormai ed egli ha cominciato a dubitare persino dell’esistenza di… Continua a leggere →

Il Papa

La Verità è eternamente ibernata. Le fiamme dell’inferno non possono scioglierla, l’inferno stesso è una verità intoccabile. Colui che devia vedrà bruciare le sue carni per poi ricomporle e bruciarle di nuovo. È questa un’imposizione troppo forte di un’anima curiosa,… Continua a leggere →

Il viaggio a Roma

Tutto nasce da un viaggio. Il protagonista, Mario, parte da Parigi per raggiungere a Roma il padre, che non vede da molti anni, essendo stato allevato da uno zio. Ha vent’anni, non lavora e accetta ogni opportunità che la vita… Continua a leggere →

Biancaneve

Una donna si alza di buon mattino, prende dal frigo una fetta di torta .di mele avanzata dalla sera precedente e la mangia con gusto. Pochi minuti dopo, quando in cucina entra il marito, la donna è svenuta. O addormentata…. Continua a leggere →

© 2017 exlibris20

Up ↑