exlibris20

just twenty years ago

Mese

marzo 1998

Il sottolineatore solitario

Credo conosciate tutti la piacevole sensazione di aprire un libro e trovarlo zeppo di matitate. È un po’ come se ti servissero una coscia di pollo arrosto a cui manca un pezzo grosso come un morso, ben delimitato dal calco… Continua a leggere →

Gente del mare

Una costa lunga meno di tre miglia, un alto faro in cima al monte da cui si può godere una splendida vista che precipita a picco sul mare: Uta-Jima, questo è il nome del piccolo paesino di pescatori in cui… Continua a leggere →

Tokyo blues

memoria “Non ti dimenticherò mai,” dissi, “ma come pensi che potrei dimenticarti?” E invece, inutile negarlo, la memoria si sta allontanando, e ho già dimenticato troppe cose. Watanabe A un certo punto Watanabe, che bel nome per un protagonista di… Continua a leggere →

Sei Shōnagon. Il canto dei cuculi

“In fondo tutto ciò che è viola è magnifico… Cose deludenti: un cane che latra durante il giorno… Un letterato a cui nascono soltanto figlie… I mari più attraenti sono… Tremenda è la pioggia intermittente… La paura sconvolge quando si… Continua a leggere →

Haiku: il profumo dell’essenziale

BASHO (1644-94) Vieni, andiamo, guardiamo la neve fino a restarne sepolti. Profumo d’autunno – il cuore si strugge per la stanza dalle quattro stuoie Vecchio stagno, salto e tonfo – una rana.   BUSON (1715-83) Rugiada sul rovo, spine bianche… Continua a leggere →

Amrita: il sogno della felicità

“I romanzi vivono. Vivono, e influenzano noi che stiamo da quest’altra parte come degli amici… Per due ore, per una notte, noi viviamo in quel mondo.” Amrita, l’ultimo romanzo di Banana Yoshimoto vive, e noi viviamo per più di una… Continua a leggere →

Una famiglia

Ogni qual volta mi capita di imbattermi con la cultura giapponese (sia essa rappresentata in un film o in un libro), lo confesso, mi trovo spesso in preda ad un certo imbarazzo. La loro cortesia puntigliosa, il loro humor bizzarro…… Continua a leggere →

Cinemanga: il Giappone ed il suo “fare cinema”

Il Giappone, terra di grandi contrasti, paese lontano, avvolto nell’aura di mistero che tutte le società millenarie respirano. Un paese ancora per molti lontano, una terra fatta di samurai, di riti religiosi e meditazione ma anche di supertecnologie digitali, di… Continua a leggere →

Bad Mama Jama

Dalla morte del grande romanziere-pensatore Yukio Mishima (1970) la letteratura giapponese ha preso una tale svolta passando dalla narrativa intesa come nostalgia del passato feudale alla più leggera letteratura contemporanea. Yamada Eimi (1959) sta nel mezzo fra i ricordi dell’epoca… Continua a leggere →

Racconti in un palmo di mano

Il titolo di questa raccolta di racconti, Racconti in un palmo di mano, ben rende la sensazione che attraversa il lettore che si trova di fronte a piccole sfere di cristalli contenenti mondi che è possibile osservare e degustare senza… Continua a leggere →

Ritorno al passato

Yoshino è la culla del Giappone, il luogo più denso di riferimenti storici. È uno dei più belli: pare che i ciliegi più affascinanti siano proprio quelli di Yoshino, specie in primavera, quando i colori sono limpidi e il cielo… Continua a leggere →

© 2018 exlibris20

Up ↑