exlibris20

just twenty years ago

Tag

Einaudi

Goliarda Sapienza: una donna lavica

Inspiring women (3): Goliarda Sapienza
di Alessandra Minervini

Yves Bonnefoy. Due barche

Donne-moi ta main sans retour, eau incertaine   Que j’ai désempierrée jour après jour   Des rêves qui s’attardent dans la lumière.   Et du mauvais désir de l’infini.   Que le bien de la source ne cesse pas   À l’instant où la source est retrouvée,   Que les lointains… Continua a leggere →

La trilogia di Agota Kristof

Consigli di lettura #Summer18
Agota Kristof

Le parole che non voglio dire

La vita felice
Elena Varvello
Einaudi 2016
190 p., € 18,50

Benvenuti in casa Roth!

Omaggio a Philip Roth, uno dei più grandi narratori del ventunesimo secolo

Scritto a voce alta. Incontrando Tiziano Scarpa

Nota n. 3
Tiziano Scarpa e le leggi universali della lettura scenica, iniziando dall’accordo tra il testo scritto e l’autore che lo interpreta davanti al suo pubblico. (Angela Vecchione)

Matteo Galiazzo. Morte e altri anestetici

Il mio libro si intitola Una particolare forma di anestesia chiamata morte. Sono otto racconti. Il titolo non c’entra niente con il contenuto dei racconti, anche se vi sono descritte ogni tanto delle morti. È una frase (quella del titolo)… Continua a leggere →

Il sottolineatore solitario

Credo conosciate tutti la piacevole sensazione di aprire un libro e trovarlo zeppo di matitate. È un po’ come se ti servissero una coscia di pollo arrosto a cui manca un pezzo grosso come un morso, ben delimitato dal calco… Continua a leggere →

A ovest di Roma

Vivevamo su Point Dume, una lingua di terra che si spingeva nel mare come una tetta in un film porno. Siamo nel capitolo I, nella prima pagina, nel primo dei due racconti lunghi che compongono A Ovest di Roma (Fazi,… Continua a leggere →

I 20 migliori libri degli ultimi 20 anni

Scrivi la tua lista dei 20 migliori libri degli ultimi 20 anni (1997-2017) nei commenti al post.

Palizzate pacifiche!

Pacific palisades, Dario Voltolini
Einaudi, 2017
88 p., € 10

La foresta finale

Da molto tempo la foresta accompagna l’uomo. Prima eravamo nomadi, giravamo al seguito delle grandi mandrie su pianure ghiacciate. Ma a un certo punto ci siamo dovuti fermare: lo sviluppo inesorabile della vegetazione ha mutato la nostra storia e il… Continua a leggere →

Galdós: Tristana

In un’atmosfera di madrileno sapore si delineano i contorni umani dì Tristana, don Lope, Horacio, Saturna, attori di un teatro volutamente borghese è realistico. Lo sfondo dell’azione è la casa di don Lope, impenitente don Giovanni) sorretto da un insaziabile… Continua a leggere →

Oggetto quasi

Dei molti modi a disposizione del poeta che voglia avvicinare le cose e dare loro voce, José Saramago sceglie quello solo apparentemente più ovvio: fare delle cose altrettanti specchi rifrangenti della vita e (di alcuni) dei suoi infiniti scenari. Con… Continua a leggere →

Le arminute siamo noi

L’arminuta, Donatella Di Pietrantonio
Einaudi 2017
162 p., € 17,50

Gli inconsolabili

Quasi sempre noi parliamo, e quindi ragioniamo, come se fosse possibile isolare il buono dal cattivo. Non proprio semplice, ma comunque possibile. Così è per la politica, per la giustizia, per l’utilizzo delle scoperte scientifiche e in genere per ogni… Continua a leggere →

Teresa, indomita fanciulla dall’imperdonabile bellezza

Jorge Amado, Teresa Batista stanca di guerra
trad. Giuliana Segre Giorgi
Einaudi, 1975
540 p., 11,70 €

Claus e Lucas

Agota Kristof, Trilogia della città di K.
Trad. A. Marchi, V. Ripa di Meana, G. Bogliolo
Einaudi, 2014
384 p., 13 €

La felicità è necessaria, ma fragile

Sandro Campani, Il giro del miele.
Einaudi, 2017
242 p., 19,50 €

L’eredità di Tabucchi è un muro bianco

Un muro bianco un piccolo niente, fotografie sfuocate, equivoci e casualità. Frasi non finite. Sguardi dalle fessure, il retro di un arazzo, dettagli ingigantiti. Scrittori che diventano personaggi. Finzioni che si accaparrano la realtà. Frammenti senza tutto. Treni che deragliano… Continua a leggere →

No habrá más penas ni olvido

Due volte gli feci degli omaggi letterari da lontano. La prima quando recuperai Stan Laurel per il nuovo romanzo poliziesco, così come aveva fatto lui in Triste, solitario y final, la seconda quando i miei personaggi bombardarono di merda da… Continua a leggere →

La guerra è sempre (la sconfitta di un giusto)

Amaro destino, quello di Primo Levi. Precocemente segnato dalla persecuzione razziale, dalla malattia e dalla prematura scomparsa del padre, chiamato come molti della sua generazione a scelte drammatiche (verrà catturato durante un rastrellamento in montagna, mentre tenta di unirsi alle… Continua a leggere →

La vita è sogno

La vita è sogno fu scritto da Calderón de la Barca intorno al 1635 in piena età barocca. Da ciò si potrebbe pensare che questo dramma presenti tutti i pregi e tutti i difetti della sua epoca, come un eccessivo… Continua a leggere →

Shakespeare e De Filippo: “La Tempesta”

“Ci sono tanti motivi che mi hanno fatto preferire La Tempesta ad altre splendide commedie scespiriane, una dei più importanti è la tolleranza, la benevolenza che pervade tutta la storia.” A dirlo è Eduardo De Filippo nel prologo della traduzione… Continua a leggere →

© 2019 exlibris20

Torna su ↑