exlibris20

just twenty years ago

Tag

Roberto Tucci

Giudizi universali

A volte un incipit dice tutto. «Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza complicare il pane / ci si spalma sopra un bel giretto di parole vuote ma doppiate / Mangiati le bolle di sapone intorno al… Continua a leggere →

Ritorno al passato

Yoshino è la culla del Giappone, il luogo più denso di riferimenti storici. È uno dei più belli: pare che i ciliegi più affascinanti siano proprio quelli di Yoshino, specie in primavera, quando i colori sono limpidi e il cielo… Continua a leggere →

Tutto in un’ora

Avete poca voglia di leggere un lungo romanzo? Vi annoiano le saghe familiari, le storie complicate e piene di personaggi? Credete di non avere tempo a sufficienza per immergervi in letture impegnative e prolungate? Non è un buon motivo per… Continua a leggere →

Musica: l’arte delle Muse

È una delle parole più abusate dei nostri anni. Senti parlare di multimedialità e pensi a una nuova frontiera della comunicazione umana, qualcosa in grado di sconvolgere i tradizionali modi di fruire le opere d’arte. Certo, qualcosa di nuovo la… Continua a leggere →

Onde di bit

Si viaggia per terra, per mare o per aria. Per lavoro o in vacanza. In compagnia o da soli. E forse da soli è meglio, per raggiungere quella “pienezza diversa di sé” di cui parla Tondelli. Si viaggia anche attraverso… Continua a leggere →

Il viaggio a Roma

Tutto nasce da un viaggio. Il protagonista, Mario, parte da Parigi per raggiungere a Roma il padre, che non vede da molti anni, essendo stato allevato da uno zio. Ha vent’anni, non lavora e accetta ogni opportunità che la vita… Continua a leggere →

Salvatore Di Giacomo. Poeta per vocazione

TUTTO SE SCORDA Tutto, tutto se scorda, tutto o se cagna o more; e na chitarra è ammore, ca nun tene una corda. Ogge si’ tu: dimane, forze, n’ata sarrà: e po’ n’ata, chi sa, si tiempo ce rummane. Uocchie… Continua a leggere →

Raymond Radiguet. Il diavolo in corpo

Ha sedici anni il protagonista de Il diavolo in corpo. Sedici anni e un amico del cuore, René, col quale trascorre intere giornate nei boschi sulle rive della Marna, in Francia. Intanto è scoppiata la prima guerra mondiale, e i… Continua a leggere →

Luis Sepúlveda. I misteri della foresta amazzonica

Non ha più denti in bocca, Antonio José Bolivar Pronao. E la sera, quando decide di non parlare più con nessuno, si toglie la dentiera e chiude i contatti col mondo. Abita in una piccola capanna, a pochi passi dal… Continua a leggere →

Pier Vittorio Tondelli. L’abbandono

Morire a trentasei anni. Nove giorni prima di Natale. Morire di AIDS all’alba degli anni Novanta, quando ancora è raro in Italia. Quando ancora la gente, la buona gente, si scandalizza, a sentire notizie del genere. Morire di AIDS ed… Continua a leggere →

© 2018 exlibris20

Up ↑