exlibris20

just twenty years ago

Categoria

Strabook!

Strabook! è una rubrica di interviste o consigli di libri e di autori cult che oggi nessuno ricorda (o quasi).

Guido Morselli, quattro libri una donna e un mistero

Sono più o meno dieci anni che penso di scrivere qualcosa sui libri di Guido Morselli. E il problema è proprio questo, intendo il fatto che continuo a pensarci, a pensare nuove cose sui suoi scritti e al contempo ad… Continua a leggere →

Emanuel Swedenborg: cielo o inferno della conoscenza?

Se vi passasse per la mente la curiosità di sapere chi fosse e cosa abbia fatto nella vita un tale svedese di nome Emanuel Swedenborg vissuto a cavallo tra il 1600 e il 1700 vi consiglio di regalarvi il libro… Continua a leggere →

Dhalgren

Ci sono libri, nella storia della letteratura, di cui ciclicamente si torna a parlare senza che mai raggiungano quella larga diffusione tra i lettori che alcuni appassionati lettori, quasi con ostinazione insensata, sono convinti che sarebbe naturale e doveroso che… Continua a leggere →

Luigi Santucci: due romanzi di uno scrittore da riscoprire

Questa volta ho deciso di consigliarvi non uno ma ben due romanzi, due romanzi che già di pregevole hanno i titoli: Orfeo in Paradiso e Il Velocifero [1]. Mi sono deciso a parlarvi dei lavori di Luigi Santucci sia perché… Continua a leggere →

Scende giù per Toledo

Scende giù per Toledo, Rosalinda Sprint, e si intuisce fin dall’inizio che questo movimento discensionale non è puramente descrittivo, ma sottende un’arguzia metaforica, un’ambiguità calcolata densa di ironia amara e pungente (tratto stilistico molto marcato nella narrativa dello scrittore partenopeo)…. Continua a leggere →

Tristram Shandy, il romanzo che sfida ancora la modernità, nonché i lettori e gli editori di oggi

Era uno di quei periodi lì, avete presente? Si, uno di quei periodi lì che ve li ritrovate addosso senza accorgervene e la vostra vena di lettore che fiuta i libri è ritrosa, stizzita, saccente. Più che altro, annoiata. Ecco,… Continua a leggere →

Uomini in fuga

La ristampa del libro Uomini in fuga di Carlo Coccioli edito dalla milanese Guerini & Associati riporta in auge questo atipico scrittore livornese, classe 1920, autoesiliatosi volontariamente prima a Parigi e poi in Messico dopo la pubblicazione del suo primo… Continua a leggere →

Ioni, capolavoro di Dino Terra

Qui bisognerà scomodare un po’ di gente, giusto per fare un po’ di sana confusione in questo periodo piatto della letteratura italiana. A dirla tutta vorrei raccontarvi tante cose e invece non so e non voglio neppure dirvi molto su… Continua a leggere →

Passavamo sulla terra leggeri, il libro postumo di Sergio Atzeni

Ho incontrato Sergio Atzeni qualche anno fa, a Cagliari. Io ero in vacanza, con l’idea vaga di scoprire se un giorno avremmo potuto vivere in quella città che non conoscevamo, lui, era morto. Dico di aver incontrato Sergio Atzeni perché… Continua a leggere →

Magnus, un romanzo di Sylvie Germain

Capita di rado di cominciare a leggere un libro e ritrovarsi a chiuderlo, senza essersi mai fermati, solo dopo essere giunti alla fine delle sue duecento pagine, lette con grande piacere e curiosità, esaurite con quel pizzico di amarezza che… Continua a leggere →

Di capre, intelligenze artificiali e scrittori buoni solo da morti

Più di mezzo secolo fa veniva pubblicato negli Stati Uniti Giles goat boy (1966) e qualche anno più tardi, per la tipograficamente bellissima collana La Scala di Rizzoli, sarebbe apparso anche nelle librerie italiane, con la preziosa traduzione di Luciano… Continua a leggere →

Quando l’anima si spegne

È solo a circa sessanta pagine dalla fine del romanzo che Lajos Zilahy, scrittore ungherese nato sul finire del 1800, rivela la motivazione legata al titolo del libro: io porto in me la nostalgia della patria come una oscura e… Continua a leggere →

Matteo Galiazzo. Un’intervista, cha-cha-chat?

Matteo Galiazzo è nato nel 1970. Ha pubblicato per Einaudi Una particolare forma di anestesia chiamata morte (1997), Cargo (1999) e Il mondo è posteggiato in discesa (2002). Poi ha smesso di scrivere. Negli ultimi anni i suoi libri sono… Continua a leggere →

Lo stagno di fuoco, Daniele Nadir

Ci sono dei libri diversi da tutti gli altri libri. E a volte per fortuna ci capita ancora di poterli leggere. Sono libri sfuggenti perché appaiono e scompaiono continuamente, portati innanzi da gruppi di lettori più o meno numerosi che… Continua a leggere →

Articolo evidenziato

L’ultimo Strabook! di Simone Battig è Cielo e inferno di Emanuel Swedenborg

© 2019 exlibris20

Torna su ↑