exlibris20

just twenty years ago

Tag

Feltrinelli

L’Ospite: Alessandra Montrucchio

Potrei cominciare osservando che i critici peggiori sono gli scrittori, soprattutto quando criticano se stessi. Potrei cominciare così e in effetti ho cominciato così, con una frase fatta che nascondesse il mio imbarazzo. Perché mi imbarazza, parlare del mio libro…. Continua a leggere →

Il cantore dell’essere e dell’apparire

L’interesse per Cees Nooteboom, scrittore olandese noto in Italia attraverso quattro romanzi, tre libri di viaggio, un saggio e alcune poesie, risiede senza dubbio nella grande versatilità della sua produzione letteraria che si accompagna a una inusuale varietà di stili…. Continua a leggere →

3 cose che possiamo imparare dai libri che non ci piacciono

I libri non graditi sono capaci di lasciarci un’eredità importante, quella di selezionare. Selezionare scartando ciò che non interessa è una via per affinare il gusto, per capire ciò che amiamo.

Essere resilienti, con leggerezza, sotto occupazione

Sharon e mia suocera-Se questa è vita
Suad Amiry
Curatore: M. Nadotti
Feltrinelli 2013
€ 9,50

Marco Drago. L’amico del pazzo

Un romanzo esiste da subito, appena il romanziere ne getta le fondamenta. Una raccolta di racconti, all’opposto, inizia a esistere come una cosa sola ed unica quando si è deciso quali testi pubblicare e quali no. L’amico del pazzo è… Continua a leggere →

Kurt Vonnegut: Madre notte

Consigli di lettura #Summer18
Kurt Vonnegut

Afrodita

“L’unico afrodisiaco davvero infallibile è l’amore.” E può sembrare paradossale e buffo e illogico, ma è proprio lei a dichiararlo, con un candore disarmante; proprio lei, Isabel Allende, autrice dell’ultimo Afrodita. Racconti, ricette e altri afrodisiaci. E tutto ci aspetteremmo… Continua a leggere →

Post litteram

Leggetemi bastardi non talentuosi leggetemi. La mia scrittura si alza in nero aderente con parole che docili danzano d’abilità consumata libertina e sottili si offrono deliziando il leggere nei lettori luci blu esaltando sublimi delizie appena si sporgono verso di… Continua a leggere →

La casa del sonno

Ciao. Lo so, avrei dovuto farlo prima, ma qui non è semplice trovare un momento libero, anche solo per riposarsi o dormire. Fa molto caldo e solo la sera si respira un po’ di più e allora leggo o scrivo…. Continua a leggere →

La Cina spiegata in dieci parole

La Cina in dieci parole, Hua Yu
Traduttore: S. Pozzi
Feltrinelli, 2015
229 pp., € 9

Il sogno di Sara e il potere della musica

Ogni mattina a Jenin, Susan Abulhawa
Traduttore: S. Rota Sperti
Feltrinelli 2013
€ 10

Amrita: il sogno della felicità

“I romanzi vivono. Vivono, e influenzano noi che stiamo da quest’altra parte come degli amici… Per due ore, per una notte, noi viviamo in quel mondo.” Amrita, l’ultimo romanzo di Banana Yoshimoto vive, e noi viviamo per più di una… Continua a leggere →

Una piattaforma vuota di gente

A pochi è sfuggita una delle più clamorose combinazioni della storia: il Novecento è crollato insieme al Muro di Berlino nel 1989, esattamente duecento anni dopo il fatidico 1789. Proprio come se la storia avesse voluto suggerire che un ciclo… Continua a leggere →

Kahlil Gibran. Il folle

The madman You ask me how became a madman. It happened thus: On day, long before many gods were born, I woke from a deep sleep and found all may masks were stolen, – the seven masks I have fashioned… Continua a leggere →

Pessoa? Un alchimista!

Oltre venticinquemila pezzi: questa la consistenza numerica dei documenti che tracimano dal mitico baule di Pessoa. Uno dei suoi ricorrenti sogni era di trovare sistemazione stabile nel centro di Lisbona e possedere uno scaffale su cui ordinare le sue carte…. Continua a leggere →

Michele Serra. Il ragazzo mucca

“A chi mi avesse sorpreso mentre sedevo inerte a rimuginare le mie cose, senza espressione, fisso, cercando nella tranquillità della stasi l’energia necessaria a rifarmi, avrei detto volentieri: sì, sono proprio io, il ragazzo mucca.”   Qualcuno (forse Proust) ha… Continua a leggere →

Oggetto quasi

Dei molti modi a disposizione del poeta che voglia avvicinare le cose e dare loro voce, José Saramago sceglie quello solo apparentemente più ovvio: fare delle cose altrettanti specchi rifrangenti della vita e (di alcuni) dei suoi infiniti scenari. Con… Continua a leggere →

Una storia sulla paura del dolore e la fragilità della gioia

Zeruya Shalev, Dolore.
Trad. E. Loewenthal
Feltrinelli, 2016
286 p., 18 €

L’eredità di Tabucchi è un muro bianco

Un muro bianco un piccolo niente, fotografie sfuocate, equivoci e casualità. Frasi non finite. Sguardi dalle fessure, il retro di un arazzo, dettagli ingigantiti. Scrittori che diventano personaggi. Finzioni che si accaparrano la realtà. Frammenti senza tutto. Treni che deragliano… Continua a leggere →

La pietà del cineocchio

di Alberto Rollo “Notte raminga e fuggitiva lanciata veloce lungo le strade d’Emilia a spolmonare quel che ho dentro, notte solitaria e vagabonda a pensierare in auto verso la prateria, lasciare che le storie riempiano la testa che così poi… Continua a leggere →

© 2018 exlibris20

Up ↑